DOCUMENTI DA FARE E TENTERE A PORTATA DI MANO

A seconda dell’animale le procedure e i documenti da presentare sono diversi.

L’iscrizione all’anagrafe canina è obbligatoria per tutti i proprietari che possiedono un animale domestico in conseguenza a tale iscrizione è obbligatorio l’inserimento di un microchip che facilita, in caso di smarrimento o furto, l’identificazione dell’animale e del suo proprietario.
Ad esempio, in caso di cambio di residenza anche l’anagrafe canina va aggiornata.

Quando il cane muore di morte naturale o per eutanasia, la procedura da seguire è la seguente:

  • Andare dal proprio veterinario per attestare il decesso;
  • Farsi fare dal veterinario un certificato di decesso, in quanto il cane è dotato di microchip;

Importante

Dovrete presentare tale certificato al Servizio Veterinario della ASL di pertinenza entro 15 giorni dalla data del decesso dell’animale (informatevi bene qual è il termine nella vostra regione, perché in alcune il documento va presentato addirittura entro 3 giorni dal decesso dell’animale!).

Assicuratevi che nel certificato di morte sia scritto chiaramente che il cane non ha morso né persone né animali negli ultimi quindi giorni prima del decesso.
Questo perché se il cane ha morso negli ultimi quindici giorni, non può essere soppresso, incenerito o seppellito, soprattutto se c’è stata denuncia di morsicatura, in quanto l’Asl ha il dovere di assicurarsi che l’animale non avesse la rabbia.
L’omissione di questo particolare, può mettete in seri guai sia voi che il veterinario.

La normativa che regola la cremazione e la sepoltura di animali d'affezione, in Italia, è regolamentata a livello comunale per questo i documenti richiesti possono variare da comune a comune.
Nella maggioranza dei casi, i documenti da tenere a disposizione sono:

  • Documento d'identità del proprietario dell'animale;
  • Codice fiscale del proprietario dell'animale.
  • Certificato di morte stilato dal veterinario

Nel caso in cui scegliate un impianto che effettua la cremazione, ricordatevi che queste strutture hanno l'obbligo di rilasciarvi un certificato dell'operazione svolta (certificato di smaltimento carcassa).